Robotica e automazione: quali rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori?

L’utilizzo delle tecnologie sul posto di lavoro non è certo una novità.Oggi, sotto la spinta del processo di digitalizzazione, nuove tecnologie come le intelligenze artificiali e la robotica avanzata stanno portando notevoli cambiamenti per i luoghi di lavoro e le mansioni lavorative. Da sempre lo sviluppo tecnologico porta nuovi vantaggi e opportunità, ma anche rischi…

Leggi di più ...

Corrieri delle piattaforme digitali: quali rischi?

Nell’era dell’economia digitale, l’e-commerce rappresenta un fenomeno in continua espansione con effetti dirompenti sulla catena della logistica e, in particolar modo, sul mercato del lavoro. L’attività dei corrieri e degli addetti alla consegna dei pacchi, a seguito della pandemia di COVID-19 e delle misure adottate per arrestarne la diffusione, soprattutto durante il lockdown, è esplosa…

Leggi di più ...

Migliorare le condizioni di salute del personale anziano

L’Ospedale di Vienna è un esempio di come è possibile realizzare questo obiettivo Come migliorare le condizioni di salute del personale anziano? A questa domanda hanno sicuramente risposto in modo positivo nell’Ospedale universitario di Vienna, tanto da annoverarlo tra i vincitori della campagna «Ambienti di lavoro sani e sicuri». La struttura ha all’interno del personale…

Leggi di più ...

CALDO RECORD E SICUREZZA SUL LAVORO: IL DECALOGO DELL’INAIL

Immaginate di lavorare in un cantiere in pieno luglio, con oltre 40° gradi. Sudare non sarà l’unica reazione del vostro corpo. Fare sforzi a temperature anomale è seriamente debilitante. Non si perde semplicemente la concentrazione. È una fonte di stress fisico e psicologico da non sottovalutare su qualsiasi posto di lavoro. Soprattutto se consideriamo che questo caldo…

Leggi di più ...

DMS e lavoro: L’EU-OSHA ha redatto consigli pratici contro di disturbi muscolo scheletrici.

I problemi muscoloscheletrici sono tra le principali cause di assenza per malattia. Nell’Unione Europea tra le lavoratrici e i lavoratori quasi il 24 % soffre di mal di schiena e il 22 % di dolori muscolari. Sono disturbi frequenti e invalidanti che si traducono in perdite di reddito e di profitto sia per la forza lavoro che…

Leggi di più ...

L’ILO HA INCLUSO SALUTE E SICUREZZA NELLA DICHIARAZIONE DEL 1998

L’ILO ha incluso salute e sicurezza nella dichiarazione sui diritti fondamentali sul lavoro. L’OIL ha incluso Salute e Sicurezza nella Dichiarazione sui diritti fondamentali sul Lavoro del 1998.  Il grande passo è stato compiuto durante la 110° Conferenza internazionale, a Ginevra, lo scorso 10 giugno. I delegati hanno adottato una risoluzione che lo Stato svizzero…

Leggi di più ...

Long Covid e lavoro: L’Europa spiega come difenderci

L’Agenzia Europea per la Sicurezza e la Salute sul lavoro (EU-OSHA) ha messo a punto delle buone pratiche finalizzate a salvaguardare lavoratrici e lavoratori dagli effetti del Long Covid. Si tratta di una condizione particolarmente invalidante in cui, debellato il virus, persistono svariati sintomi, tra cui stanchezza, fiato corto, mancanza di concentrazione, palpitazioni, problemi gastrointestinali…

Leggi di più ...

Amianto: 30 anni dalla Legge 257/92

Nella ricorrenza del 28 aprile (Giornata Mondiale delle vittime dell’amianto e della Salute e Sicurezza sul Lavoro), la UIL, insieme a CGIL e CISL, ha organizzato quest’anno un’importante iniziativa di confronto sul tema amianto, coinvolgendo il Governo, le Istituzioni e tutte le proprie strutture. Perché in quest’occasione non si affronti solo il ricordo – pur…

Leggi di più ...

Modifiche all’articolo 41 della Costituzione italiana: possibili nuove tutele per la sicurezza sul lavoro?

E se le recenti modifiche agli articoli della Costituzione interessassero anche la salute e la sicurezza sul lavoro e non solo l’ambiente? Si è parlato molto della modifica costituzionale dello scorso 8 febbraio 2022 che ha finalmente inserito, all’articolo 9, la tutela dell’ambiente tra i principi fondanti della Costituzione italiana. L’articolo 41, ora aggiornato, sancisce…

Leggi di più ...

Ore 12:28. Il disastro di Seveso

Alle 12:28 del 10 luglio 1976 a Meda e Seveso, nella bassa Brianza, risuonò un breve allarme. Solo alcuni secondi in realtà che quasi nessuno se ne accorse nei dintorni della fabbrica ICMESA, industria chimica svizzera che faceva parte del gruppo Givaudan, acquistato dalla Hoffmann-La Roche. Nei dintorni della fabbrica vivevano famiglie perlopiù a basso reddito,…

Leggi di più ...

CONTATTACI


    #ZEROMORTISULLAVORO

    Gruppo ufficiale della campagna:
    ”ZERO MORTI SUL LAVORO"

    Confrontiamoci sulla sicurezza sul lavoro.
    Segnalazioni, pensieri, idee, con un obiettivo preciso:
    ZERO MORTI SUL LAVORO!

    ZERO MORTI SUL LAVORO | Facebook